Quando si parla di cibo, quasi tutti hanno le proprie opinioni su ciò che definisce un'alimentazione sana.

Ci ritroviamo nel bel mezzo dell’ abusivismo professionale, chiunque diffonde false credenze e consigli di ogni genere con il risultato di disorientare i pazienti che non sanno più di chi fidarsi e a chi rivolgersi per gestire al meglio la propria alimentazione. Il consiglio più importante è quello di verificare sempre i titoli di studio e l’iscrizione all’albo professionale della persona a cui ci si rivolge.

Un ulteriore fattore di rischio per la propria salute è rappresentato dalle mode alimentari che propinano le famose diete fai da te che spesso sono sbilanciate ed eliminano nutrienti importanti dal nostro regime alimentare senza peraltro raggiungere i nostri obiettivi, sia che si tratti di perdere peso, di ottimizzare la nostra attività fisica che di gestire una condizione patologica grave come il  diabete, l’ipercolesterolemia, la sindrome metabolica etc.

Poiché la nutrizione influenza la nostra salute in molti modi ed in maniera determinante è bene tralasciare qualsiasi dieta fai da te o consiglio di persone non qualificate ed affidarsi a professionisti, autorizzati dalla legge, che da anni si impegnano ad uno sviluppo professionale continuo che li tiene al passo con l'evoluzione scientifica e li rende pertanto alleati affidabili nell'elaborazione di piani alimentari ad hoc per il paziente.

 

Un errore comune è pensare che il lavoro di un nutrizionista sia semplicemente concentrato sull'aiutare le persone a gestire il loro peso. La perdita di peso è un aspetto importante della dietetica ma il ruolo del nutrizionista è molto più ampio. 

Il consiglio professionale di un nutrizionista può essere di fondamentale importanza in diverse fasi della vita, ad esempio per elaborare piani alimentari per i diversi requisiti nutrizionali dell'infanzia, della vecchiaia, della gravidanza e dell'allattamento.

I nutrizionisti aiutano anche i pazienti a lungo termine a prevenire l’insorgenza di patologie cardiovascolari e nella gestione di  allergie ed intolleranze alimentari.

Ad esempio nelle donne, la nutrizione personalizzata svolge un ruolo importante nel prevenire l'osteoporosi in menopausa o per migliorare le complicazioni metaboliche specifiche della sindrome dell'ovaio policistico. Il consiglio dei nutrizionisti è anche spesso ricercato per ottimizzare il recupero da altre malattie; per garantire il giusto apporto di nutrienti e per migliorare le performance degli atleti e degli sportivi. Il vantaggio offerto da un nutrizionista  è quello di occuparsi di ogni persona e delle sue esigenze nutrizionali su una base completamente individuale con particolare attenzione alle nostre abitudini, preferenze alimentari, attività fisica, tassi metabolici e stile di vita.

La strategia migliore è quella di lavorare a stretto contatto con il paziente per costruire insieme un piano alimentare personalizzato come l’abito di un sarto che tiene conto di tutte queste varianti in modo che sia più facile per il paziente apportare le modifiche necessarie, sostenerlo nel lungo periodo e raggiungere gli obiettivi.

Il nutrizionista intraprenderà con voi un viaggio e vi accompagnerà per mano, alternando la sua figura di consulente e motivatore, e fornendovi il sostegno e l'incoraggiamento necessari per il raggiungimento della vostra meta.

Diete personalizzate per:

Diete personalizzate